Il Bando

Una Stagione d’Artista

Se ci fosse un’artista vicino di casa, si vivrebbe meglio?

Premessa

Nell’ambito del progetto l’Elba del Vicino: Municipale Teatro, Cooperativa Vedogiovane e Istituto Sacro Cuore

in collaborazione con il Comune di Rio Marina e con il patrocinio del comune di Portoferraio

indicono il Bando

UNA STAGIONE D’ARTISTA

Art. 1 – Finalità del bando

Il progetto Una Stagione d’Artista prevede l’individuazione di artisti che intendano vivere e lavorare nel contesto dell’Isola d’Elba e del comune di Rio Marina. Il concorso vuole valorizzare e promuovere giovani realtà orientate alla ricerca e alla sperimentazione di linguaggi propri e di un proprio “saper fare” attraverso l’assegnazione a titolo gratuito di uno spazio e della sistemazione in pensione completa per una settimana. Questi spazi danno la possibilità di attuare liberamente e concretamente tale ricerca e sperimentazione, trascorrendo un breve periodo di lavoro in un luogo ricco di storia, arte e cultura.

 

Art. 2 – Requisiti di partecipazione

Il concorso è aperto a tutti gli artisti, o a gruppi di artisti, operanti nel campo delle arti visive, della musica, della danza e del teatro. Possono partecipare: artisti singoli, associazioni, compagnie di tutto il territorio italiano, in gruppi di massimo 4 persone.

Saranno favoriti i partecipanti che si distinguono per le loro caratteristiche operative e connotazioni professionali.

 

Art.3 – Gestione e durata

  1. a) Il periodo di residenza offerto agli artisti è di una settimana dal giovedì al giovedì seguente, nei mesi di luglio, agosto e settembre 2017.

 

Art.4 –  Offerta

  1. a) Vitto (pensione completa: colazione, pranzo, cena) per un massimo di 4 persone. Alloggio: camera quadrupla con bagno privato. Traghetto Piombino – Rio Marina a/r per un massimo di 4 persone esclusi eventuali automezzi.
  2. b) Ad ogni artista (o gruppo) selezionato verrà assegnato lo spazio del centro polivalente di Rio Marina.
  3. c) Le utenze sono a carico dell’amministrazione. Abusi e sprechi comunque non saranno tollerati e comporteranno l’annullamento immediato degli accordi e la fine del periodo di residenza.
  4. d) La Biblioteca, i musei e le strutture culturali del territorio saranno accessibili gratuitamente agli artisti residenti durante gli orari di apertura.
  5. e) I curatori del progetto si impegneranno nel facilitare e promuovere la realizzazione di eventuali progetti collaterali quali esposizioni personali, workshop, performance, installazioni, corsi, pubblicazioni, ecc… che gli artisti partecipanti vorranno realizzare nel territorio.

 

Art.5 – Oneri ed impegni dei vincitori

  1. a) Una stagione d’artista ha lo scopo di promuovere la cultura, supportare la ricerca artistica individuale dei partecipanti, ed implementare l’offerta turistica tradizionale del territorio. Gli artisti selezionati dovranno perciò impegnarsi a far vivere il territorio  attraverso la propria arte.
  2. b) Sono a carico dell’artista le spese di viaggio fino a Piombino, così come quelle delle attrezzature e dei materiali. (per le performance live si metterà a disposizione un impianto di amplificazione e luci adeguati e concordati)
  3. c) Durante il periodo di residenza l’artista è responsabile degli spazi a lui affidati. Decorso il termine prefissato della residenza creativa gli ambienti dovranno essere restituiti così come sono stati consegnati.
  4. d) È condizione imprescindibile la possibilità di presentare un prodotto finale, frutto della ricerca svolta all’interno della residenza.
  5. e) A seconda dei singoli progetti verrà concordato con gli artisti vincitori un programma della settimana che consenta di lavorare alla propria idea nel miglior modo possibile e contemporaneamente approfittare delle opportunità della location
  6. f) L’inosservanza di quanto sopra specificato può comportare l’immediata esclusione dell’artista ad insindacabile giudizio dell’organizzazione.

 

Art. 6 – Modalità di presentazione delle candidature

  1. a) I concorrenti dovranno far pervenire presso all’indirizzo e-mail: ;elbadelvicino@gmail.com  
    i seguenti documenti:
  1. fotocopia di un documento di identità valido;
  2. curriculum vitae comprensivo di breve biografia;
  3. breve descrizione del lavoro e del metodo artistico del candidato (massimo 1 pagina);
  4. un portfolio digitale o cartaceo di massimo 10 lavori realizzati negli ultimi anni (immagini e documenti in formato jpg) e, a discrezione del concorrente, breve documento di testo descrittivo (in formato word o pdf) delle immagini allegate;
  5. lettera motivazionale, che delinei intenzioni, obiettivi e aspettative del candidato in riferimento alla residenza e l’idea di progetto che intende realizzare (massimo una pagina);
  6. una descrizione dell’idea di residenza di max 2000 caratteri;
  7. il dettaglio delle modalità di coinvolgimento dei cittadini durante la settimana (chi, quanti, secondo quali modalità) Max 1000 caratteri;
  8. un’ipotesi di restituzione e un elenco di eventuali necessità tecniche;
  9. l’esatta indicazione di chi saranno gli artisti residenti età e ruolo (es regista, fonico, coreografo, attore, …);
  10. eventuali link a video del proprio lavoro;
  11. le settimane di disponibilità.
  1. b) L’Organizzazione risponderà a tutte le candidature entro 2 giorni lavorativi per attestare la ricezione della domanda; in caso di mancata risposta il candidato consideri come non ricevuto il proprio materiale, segnalando all’organizzazione del bando il disguido.
  2. c) Gli artisti si impegnano in caso di selezione a garantire la loro presenza in una tra le settimane da loro indicate.

 

Art. 7 – Scadenze

  1. a) Le domande di partecipazione devono essere inviate entro e non oltre l’8 aprile 2017.
  2. b) Le risposte, qualunque sia l’esito, verranno comunicate a partire dal 28 aprile 2017.

 

Art. 8 – Selezione

  1. a) Le candidature ed i progetti verranno esaminati e giudicati da una Commissione di selezione composta da artisti professionisti giovani di Rio Marina e animatori di comunità. La selezione della Commissione è insindacabile e non soggetta a reclami.
  2. b) In fase di selezione la Commissione di selezione potrà decidere di contattare i candidati per un eventuale colloquio ad integrazione della domanda.
  3. c) Criteri di valutazione saranno:
  • Coinvolgimento a livelli differenti degli abitanti di Rio Marina e dei turisti: 35/100
  • Una restituzione pubblica al termine della residenza: 15/100
  • Il legame tra il contenuto del lavoro e il territorio ospitante (la storia, la natura, il presente): 20/100
  • La novità/innovatività della proposta: 20/100
  • Il curriculum artistico: 20/100

La Commissione di selezione si riserva la possibilità di non individuare vincitori qualora le proposte risultino non soddisfacenti. La Commissione di selezione valuterà sulla base delle specifiche competenze degli artisti in coerenza con le finalità espresse dal presente bando. I parametri di giudizio della Commissione di selezione non sono sindacabili.

 

Art. 9 – Vincitori

  1. I vincitori saranno contattati direttamente da un incaricato del progetto.

Ai vincitori verrà chiesto di firmare un contratto, in cui saranno definiti i dettagli della Residenza d’artista.

Scarica il bando!

Scarica il PDF

FAQ

Posso prevedere che la restituzione finale sia “a cappello”?

Si (per “a cappello” si intende la libera offerta al termine dell’esibizione artistica)

Posso arrivare prima o partire dopo, è comunque valida la promozione per il traghetto?

Si, in sede di contatto con i responsabili del bando è possibile avere i biglietti di viaggio in date differenti (sarà necessaria una comunicazione precisa entro l’inizio di giugno per tutta la stagione). È possibile a seconda della disponibilità dell’ostello prolungare o anticipare la propria permanenza nella struttura ai prezzi correnti oppure cercare autonomamente altre sistemazioni sull’isola.

Durante la residenza posso organizzare autonomamente delle date/spettacolo a cachet?

Si, concordandolo con l’organizzazione e senza togliere senso al lavoro in Residenza che deve essere preminente. (esempio due sere spettacolo/concerto in locali elbani si, 6 sere, no)

La restituzione pubblica deve essere necessariamente uno spettacolo?

No, saranno ritenute valide tutte le proposte in accordo con il linguaggio artistico usato

Dove avverrà la restituzione pubblica?

La restituzione pubblica avverrà in ogni caso in un luogo all’aperto, a seconda del tipo di restituzione, verranno valutati gli spazi a disposizione.

Il concorso è riservato ai soli cittadini italiani?

No, il concorso è aperto a tutti, senza discriminazione di provenienza.

Hai domande?

6 + 6 =

Pin It on Pinterest

Share This